INFORMATIVA WHISTLEBLOWING

Gentile Segnalante,

la soluzione software che andrà ad utilizzare le permetterà di effettuare la segnalazione desiderata in ottemperanza del Decreto Legislativo n° 24 del 10/03/2023 di attuazione della Direttiva (UE) 2019/1937 : Direttiva Whistleblowing.

Questa informativa ha lo scopo di comunicarle:

  • come trattiamo i Suoi dati personali;
  • quali diritti potrà esercitare.

 

Chi tratta i miei dati personali?

Titolare del Trattamento

A. RIEPER Spa
Via B.-v.-Guggenberg Strasse 6 - I-39030 Vandoies (BZ)
Tel.: +39 0472 867 900 - Mail: info@rieper.com
Part.IVA 00126330216

 

Quali dati personali vengono trattati e per quale finalità?

Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (Regolamento generale sulla protezione dei dati) nonché delle normative nazionali applicabile in materia di protezione dei dati, possono essere oggetto di trattamento, tra gli altri, i seguenti dati della Sua segnalazione:

  • oggetto;
  • descrizione (eventuali persone accusate);
  • reparto interessato;
  • categoria;
  • eventuali file allegati (*). 

 

(*) In generale, ma in modo particolare qualora si desiderasse rimanere anomimi, nei file allegati alla segnalazione, si prega di rimuovere qualsiasi informazione che possa involontariamente rendere identificabili persone nei documenti (nomi dei files, metadati, ecc.…) caricati. 

È possibile effettuare una segnalazione non anonima, dove potrebbero essere trattati i seguenti dati personali, ove forniti da lei:

  • Nome
  • Numero di telefono
  • Indirizzo Mail

 

La finalità del trattamento dei dati è l'invio della Sua segnalazione e il successivo trattamento dei dati necessari per riceverla ed elaborarla correttamente, in conformità con la legislazione vigente.

 

Data la possibilità di effettuare segnalazioni anonime, l'eventuale mancato conferimento dei dati personali non impedisce di effettuare la segnalazione.

Il conferimento dei dati personali è volontario e la loro comunicazione non è richiesta nè legalmente nè contrattualmente.

 

A chi saranno trasmessi i miei dati personali?

Quando invia una segnalazione, i Suoi dati personali, ove indicato, saranno ricevuti e trattati in modo riservato da una o più persone incaricate a tale scopo.

Al livello organizzativo la nostra società dispone di un organo di vigilanza ("OdV") ai sensi del d.lgs. 231/01. 

I membri del OdV avranno accesso al sistema per la corretta elaborazione della segnalazione.

Inoltre, i dati possono essere comunicati:

  • ad autorità pubbliche (es. ANAC);
  • ad autorità giudiziarie; 
  • a rappresentanti legali;

 se esplicitamente richiesti.

 

Quali sono le basi giuridiche per il trattamento dei dati?

Basi giuridiche:

  • Adempimento di obblighi di legge (art. 6.1 c GDPR), ad esempio comunicazione a autorità pubbliche, osservanza delle disposizioni della Direttiva UE sulle segnalazioni di irregolarità – Whistleblowing (Direttiva UE 2019/1937 e decreto legislativo n. 24/2023)
  • Se forniti volontariamente dal segnalante: Fornitura volontaria di dati personali (Art. 6.1 a GDPR)

Per quanto tempo vengono conservati questi dati?

I dati saranno cancellati allo scadere del periodo di archiviazione previsto dalla legge. I dati possono essere conservati per un massimo di cinque anni e poi saranno cancellati.

Qualora i dati forniti siano rilevanti nell'ambito di provvedimenti disciplinari o giudiziari, il periodo di conservazione potrà essere esteso di conseguenza, come previsto dalla legge.

 

Vengono trasferiti dati a paesi extra UE o viene effettuata una profilazione?

I Suoi dati non saranno trasferiti in Paesi extra UE. Non vengono utilizzati processi decisionali automatizzati, come ad esempio la profilazione.

Quali sono i miei diritti?

 

Può esercitare gratuitamente i seguenti diritti in qualsiasi momento: 

  • diritto di accesso (art. 15 GDPR);
  • diritto di rettifica (art. 16 GDPR);
  • diritto alla cancellazione (art. 17 GDPR);
  • diritto di limitazione del trattamento (art. 18 GDPR);
  • diritto alla portabilità dei dati (art. 20 GDPR);
  • diritto di opposizione (art. 21 GDPR).

inviando comunicazione scritta al Titolare del Trattamento indicato precedentemente.

 

Si specifica che alcuni dei diritti sopra menzionati non possono essere esercitati, ad esempio qualora:

  • venisse compromessa la riservatezza del segnalante; 
  • l'esercizio dei diritti fosse in conflitto con le disposizioni di legge (ad esempio, tempistiche di legge per la documentazione/archiviazione).

Lei avrà inoltre il diritto di proporre reclamo all'Autorità di controllo italiana per la protezione dei dati "Garante per la protezione dei dati personali".